CARTELLA ESATTORIALE NOTIFICATA AGLI EREDI: ECCO COME FUNZIONA

12.06.2018 23:51

Cosa succede in caso di morte del contribuente? Molto probabilmente, salvo rinuncia all’eredità, l’ex EQUITALIA notificherà le cartelle intestate al de cuius proprio ai suoi eredi.

Gli eredi, a loro volta, saranno tenuti al pagamento delle somme intimate ma con l’abbattimento delle sanzioni.

L’intrasmissibilità delle sanzioni agli eredi è un principio generale previsto dall’art. 8 del D. Lgs n. 472/1997, recepito dall’Agenzia delle Entrate in più circostanze, da ultimo con la circolare n. 29/E del 7 agosto 2015.

Ciò che è importante sapere è che il debito verrà richiesto interamente all’erede il quale, con una semplice istanza, dovrà richiedere all’agente della riscossione la rideterminazione della somma debitoria al netto delle sanzioni che invece dovranno essere defalcate.

Altra cosa importante da sapere in argomento, è che gli eredi sono obbligati in solido al pagamento del debito derivante dalla morte del de cuius.

Ciò comporta che l’Agenzia delle Entrate Riscossione potrebbe operare la riscossione delle somme nei confronti anche di uno soltanto degli eredi, il quale sarà tenuto a pagare l’intera debitoria per poi rivalersi sugli altri eredi, ognuno in relazione alla propria quota parte.

Avv. Giuseppe Mecca

dott.mecca.giuseppe@gmail.com

Indietro