GRECIA: EMANATE NUOVE MISURE PER SISTEMARE I CONTI!

11.04.2014 08:00

Il governo greco, in coerenza con gli accordi stipulati con la Troika (il gruppo di creditori formato dal FMI, dalla Commissione Europea e dalle Bce) presenterà a breve un nuovo ed importante disegno di legge recante misure economiche e finanziarie.

Nelle settimane scorse, infatti, Atene ha siglato un ambizioso accordo con la Troika volto a sbloccare una quota rilevante di aiuti in favore del paese greco (si parla circa di dieci miliardi di euro). 

Un primo intervento decisivo riguarda la tassazione relativa alle plusvalenze derivanti dagli immobili, e questo in virtù del clamoroso incremento del valore immobiliare di tali beni (volendo fare un esempio, un'abitazione acquistata nel 2000 per una somma pari a 100, oggi viene valutata a 150 per via dell'inflazione salita del 50% in 14 anni).

Altre due novità importanti per i cittadini greci riguardano, in primo luogo, l'impignorabilità delle pensioni, degli stipendi e dei crediti sotto i cinquecento euro; in secondo luogo, inoltre, le imprese greche potranno compensare i loro debiti con lo Stato con i crediti vantati nei confronti della P.A.

Tale accordo inoltre, tratta altri aspetti senz'altro rilevanti come le tasse sull'auto e i numerosi controlli sui beni non dichiarati con il preciso intento di abbattere sempre più il dato allarmante sull'evasione.

Bisognerà vedere se questi interventi saranno sufficienti, o se si tratta delle consuete e stringenti imposizioni dall'alto.

Dott. Fabio Labella

fabiolabella@gmail.com

Indietro