Mancata correzione di errori da parte del cessionario: responsabilità limitata!

30.12.2013 10:28

Nel caso di emissione di una fattura irregolare da parte del cedente, il cessionario (ossia colui che acquista i beni) è tenuto a correggere gli errori riportati in fattura?

Il caso sottoposto alla Commissione tributaria regionale Lazio riguardava una sanzione applicata dall'Agenzia delle Entrate ad un cessionario in ragione dell'irregolarità della fattura emessa dal cedente il quale aveva erroneamente applicato ed indicato sulla stessa l'esenzione Iva ai sensi dell'art. 9, comma 1, punto 6, del DPR n. 633/1972.

Il ragionamento mosso dai giudici laziali per risolvere la questione giuridica prospettata ha riguardato, essenzialmente, i limiti entro i quali il cessionario può dirsi obbligato a provvedere alla correzione della fattura irregolare ricevuta dal cedente.

Orbene, sulla base di tali premesse, la commissione ha ritenuto non sussistere l'obbligo del cessionario di rispondere dell'obbligazione tributaria in solido con il cedente quando l'irregolarità è frutto di valutazioni giuridiche effettuate da colui che ha emesso la fattura. Infatti, spiegano i giudici, "l'obbligo del cessionario implica il dover supplire alle mancanze commesse dall'emittente in ordine 1) alla identificazione dell'atto negoziale 2) alla notizia dei dati di fatto fiscalmente rilevanti"; al contrario non sussite alcun onere "di controllare e sindacare le valutazioni giuridiche espresse dall'emittente medesimo allorchè quest'ultimo, in una fattura recante l'esatta annotazione di tutti i suddetti estremi, inserisca in modo erroneo l'esplicita dichiarazione di non debenza dell'imposta".

In conclusione si può affermare che l'obbligo di correzione in capo al cessionario si limita agli errori di ordine materiale non essendo in alcun modo sindacabili le valutazioni giuridiche operate dall'emittente, seppur palesemente errate. Ne consegue che la sanzione corrispondente all'errata asserita esenzione potrà riguardare solamente l'autore della violazione non essendo estensibile al cessionario dei beni.

Prima di pagare, informati!

P. Avv. Giuseppe Mecca

dott.mecca.giuseppe@gmail.com

Indietro