EQUITALIA: LE COPIE FOTOSTATICHE NON POSSONO AVERE ALCUN VALORE PROBATORIO IN GIUDIZIO!

07.09.2016 16:01

La sentenza n. 10938/20/2016 pronunciata dalla Commissione tributaria provinciale di Napoli merita assoluta rilevanza a nostro avviso. I giudici campani, infatti, hanno (finalmente) "bacchettato" Equitalia relativamente al deposito in giudizio di copie fotostatiche sia degli estratti di ruolo sia delle relate di notifica delle cartelle di pagamento.

L'agente della riscossione, difronte alle contestazioni del contribuente (il quale asseriva di non aver mai ricevuto le cartelle di pagamento oggetto del ricorso), depositava in giudizio gli estratti di ruolo relativi alle cartelle impugnate nonchè copia fotostatica delle relate attestanti la notifica delle predette cartelle.

La Commissione, dopo aver esaminato la documentazione, ha ritenuto che nessun valore probatorio può attribuirsi ai documenti depositati in copia fotostatica. Di conseguenza, ha dichiarato NULLE le cartelle di pagamento in quanto mai notificate al contribuente!

Tale comportamento processuale, purtroppo, è una costante per EQUITALIA! Comportamento (di certo non consentito al contribuente - ricorrente) che viene agevolato, quasi sempre, dalla mancata presa di posizione dei Giudici.

Per questo motivo la decisione assunta dalla Ctp di Napoli merita tutta l'attenzione del caso oltreché la nostra totale approvazione.

Avv. Giuseppe Mecca

dott.mecca.giuseppe@gamil.com

Indietro