Equitalia: nei casi di cartelle "datate" gli interessi vanno motivati in maniera dettagliata!

25.01.2016 16:33

Con riferimento alle cartelle esattoriali relative a pretese fiscali particolarmente "datate" (nel caso di specie si trattava di Irpef relativa all'anno di imposta 1976), è onere dell'amministrazione finanziaria fornire al contribuente tutti i dettagli necessari per comprendere le modalità di calcolo degli interessi richiesti.

In caso contrario, infatti, il contribuente non può agevolmente comprendere come sia stata determinata da parte di Equitalia la quota richiesta a titolo di interessi. In mancanza di tali specifiche delucidazioni l'atto amministrativo deve ritenersi non adeguatamente motivato con conseguente nullità dello stesso.

Commissione tributaria regionale di Milano, sentenza n. 5218/33/15.

Per vederci chiaro.

Avv. Giuseppe Mecca

dott.mecca.giuseppe@gmail.com

Indietro