L’ACCERTAMENTO NOTIFICATO AD UNA SRL ESTINTA E’ NULLO!

28.08.2014 15:04

La Commissione tributaria regionale di Milano, con la recente sentenza n. 2927/14, è tornata a pronunciarsi in materia di avvisi di accertamento notificati a società oramai estinte e cancellate dal registro delle imprese.

In tali casi, come più volte ribadito nella giurisprudenza tributaria, l’Agenzia delle entrate non può emettere avviso di accertamento né tantomeno procedere alla notifica dello stesso nei confronti dell’ex liquidatore.

Queste le parole pronunciate dalla commissione meneghina: “E’ evidente che nel 2011 l’ufficio non poteva notificare nulla ad una srl estinta, né poteva farlo nei confronti di un liquidatore che aveva perso i propri poteri rappresentativi”.

Al tempo stesso “la tesi dell’ufficio, relativa ad una improbabile trasmissione di natura successoria degli obblighi della srl in capo ai soci non è condivisa, posto che l’erario non può essere considerato un creditore sociale della srl e che, ai fini della attribuzione di tale qualifica, avrebbe dovuto notificare gli avvisi di accertamento entro un anno dalla cancellazione”.

In conclusione, pertanto, nei confronti della società estinta e cancellata dal registro delle imprese non può essere emesso avviso di accertamento da parte dell’ufficio; l’eventuale atto impositivo emesso dall’Agenzia delle entrate, infatti, dovrà ritenersi nullo con possibilità di adire la competente Commissione tributaria provinciale per ottenerne l’annullamento.

Per vederci chiaro.

Dott. Giuseppe Mecca

dott.mecca.giuseppe@gmail.com

Indietro