LE CARTELLE EQUITALIA RELATIVE A TRIBUTI LOCALI SI PRESCRIVONO IN 5 ANNI

27.07.2018 15:45

Diversamente da quanto accade per le cartelle esattoriali aventi ad oggetto debiti di natura erariale (irpef, iva ecc.), il cui termine di prescrizione è quello ordinario decennale, per le cartelle di pagamento aventi ad oggetto tributi locali (imu, tari, tasi ecc.), deve applicarsi il termine di prescrizione breve quinquennale.

A confermare quanto sopra è stata la Commissione tributaria provinciale di Roma con la recentissima sentenza n. 14078/2018.

I giudici tributari della Capitale, proprio rifacendosi al suddetto principio, hanno constatato la nullità delle cartelle di pagamento impugnate dal contribuente il quale, a partire dal 2016, aveva conferito mandato allo Studio Legale Mecca per la proposizione del ricorso.

Con la sentenza n. 14078/2018, la CTP di Roma ha accolto l’opposizione ed annullato le cartelle prescritte per un totale di circa 10 mila euro.

Avv. Giuseppe Mecca

dott.mecca.giuseppe@gmail.com

Indietro