Occhio alla firma sul contratto di conto corrente...

03.03.2014 11:04

Lo ha ribadito di recente la Commissione tributaria provinciale di Cremona (sentenza n. 92/01/13): "è con la sottoscrizione che si perfeziona il contratto di conto corrente, apparendo evidente che il difetto della stessa non consente di ritenere titolare del conto la persona che pur appaia come correntista".

Ne discende, pertanto, che l'Agenzia delle Entrate non potrà utilizzare a sua favore le movimentazioni relative ad un conto corrente se manca la sottoscrizione del relativo contratto da parte del contribuente.

Prima di pagare, informati!

Dott. Giuseppe Mecca

dott.mecca.giuseppe@gmail.com

Indietro